La partenza dell'emigrante

I nostri emigranti

I nostri emigranti

 Dalla Francia al Brasile, dagli Stati Uniti all’Australia, dall’Argentina alla Germania, passando attraverso la Svizzera, un pensiero ai nostri emigranti sparsi in tutto il mondo. A quelli del tempo che fu e a quelli odierni… perché il legame non si interrompa.

“[…] E dopo la guerra 1915 – ’18 passarono gli emigranti diretti in Francia con alterna e magra fortuna; quelli diretti negli Stati Uniti d’America che, avendo saputo inserirsi nel vortice della vita americana e piazzarvisi con discreta foruna, poterono chiamare a sé le rispettive famiglie, e quelli per l’Argentina e il Brasile, meno fortunati […]”

Scarica il file: Cleulis in Brasile

Nel primo dopoguerra l’emigrazione smette di essere stagionale per divenire stanziale. I paesi scelti non sono più il Nord e l’Est Europa ma quelli di oltre oceano. Nel 1922 la prima grande emigrazione di massa, Cleulis praticamente si svuotò.

Oggi il fenomeno, quasi del tutto scomparso, durante il boom economico, seppur in sordina, è ricominciato e molti giovani hanno preferito cercar fortuna all’estero.

Ascolta il canto:

2016 © | Cleulis.org - Sito web realizzato da Netcraft Studio